Oggi, lunedì 14 Marzo 2022, si celebra ufficialmente il Pi Greco Day, la giornata dedicata alla costante matematica che descrive il rapporto tra la circonferenza e il diametro di un cerchio.

Si è arrivati al suo calcolo nel tentativo di risolvere il problema della quadratura del cerchio, cioè il processo che porta a costruire con riga e compasso un quadrato di area uguale a quella di un cerchio dato.

La data scelta per festeggiare la ricorrenza è stata quella del 14 Marzo poichè nel sistema anglosassone la notazione utilizzata per scrivere la data è 3.14, proprio come le prime tre cifre del Pi Greco.

Storia della scoperta del Pi Greco

Il primo ad approssimare scientificamente la costante fu Archimede di Siracusa nel III secolo a.C. (ed è per questo che essa è conosciuta anche come Costante di Archimede), il suo metodo è stato utilizzato anche in epoca moderna.

Le prime 35 cifre decimali del Pi Greco sono state calcolate per la prima volta nel 1610, dal matematico tedesco Ludolph van Ceulen, il quale fu così fiero di questo risultato da farlo scrivere sulla sua tomba.

Fu invece Leonhard Euler, matematico e fisico svizzero noto in Italia con il nome di Eulero, a rendere popolare il simbolo del Pi Greco, identificato nella lettera greca π.

La prima celebrazione del Pi Greco Day si tenne nel 1988 a San Francisco, per iniziativa del fisico statunitense Larry Shaw (in seguito insignito del titolo di Principe del Pi Greco) e dal 2017 si celebra ufficialmente anche in Italia.

Celebrato ogni anno con centinaia di eventi in tutto il mondo, vede anche quest’anno molta partecipazione anche in Italia con decine di iniziative diverse, fra cui: la gara di giochi e quiz matematici online organizzata dal Ministero dell’Istruzione e dall’ Università di Torino e rivolta a tutti gli studenti, trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube del Ministero.