Redbird Capital, sarà il fondo che acquisterà il MIlan? Ecco chi sono

Voci sempre più insistenti indicano come il fondo americano RedBird Capital sarebbe vicino all’accordo con i connazionali di Elliot per l’acquisizione del club rossonero.

Non è una sorpresa, infatti, che il fondo Elliott, che ha acquisito il Milan nel 2018 dal controverso imprenditore cinese Yonghong Li, avesse intenzione già da tempo di vendere il Milan. Adesso, complici anche gli ottimi risultati della gestione americana e della dirigenza rossonera, il closing sembra sempre più vicina.

Scopriamo le indiscrezioni che abbiamo raccolto

Elliott – RedBird: closing vicino?

Secondo indiscrezioni raccolte da Il Sole 24 ore, RedBird sarebbe ad un passo dall’acquisire la maggioranza del club, ma non è l’unico soggetto interessato al Milan.

Sul club rossonero, infatti, vi è il forte interesse anche del fondo Investcorp, il fondo sovrano del Bahrain che ad aprile ha firmato un patto di esclusiva, per rilevare la quasi totalità delle quote societarie che dal 2018 sono in mano al fondo Elliott.

Sempre il Sole, ha parlato di un offerta, presentata da Investcorp di ben 1.2 miliardi divisi in 800 milioni di equity e 400 milioni di finanziamento. Una formula però che non sarebbe gradita al fondo americano.
E qui entra in gioco RedBird: il fondo avrebbe avanzato un’offerta di 1.3 miliardi, con la prospettiva di aumentare negli anni l’offerta fino a 1.8 miliardi.

In aggiunta a questo, secondo quanto riporta il quotidiano di Confindustria, il fondo RedBird metterebbe di equity per l’acquisizione del Milan 600 milioni, una somma inferiore rispetto all’offerta di Investcorp, ma che consentirebbe ad Elliott di restare comunque in società, seppur con una quota minoritaria.

Ma chi è e di quali capitali dispone RedBird?

Sicuramente è questa la domanda che tutti i tifosi rossoneri si pongono al momento. Il momento è assai delicato: il Milan si giocherà all’ultima giornata lo Scudetto e le voci di eventuali cambiamenti societari potrebbero destabilizzare l’ambiente.

Ad ogni modo, da quello che si apprende, RedBird è stata fondata nel 2014 da Gerry Cardinale, ex partner di Goldman Sachs. A oggi, il fondo gestisce circa 4,5 miliardi di dollari di capitale, principalmente nei principali settori verticali di sport, TMT, servizi finanziari e Consumers.

Non è la prima volta che RedBird investe nello sport: A luglio 2020 il fondo ha infatti rilevato l’85 per cento delle quote del Tolosa, società di Ligue 1, mentre è di un anno fa l’accordo per rilevare – a circa 735 milioni di dollari – il 10 per cento di Fenway Sports Group (FSG), gruppo di riferimento del Liverpool, di cui Redbird è divenuta così azionista.