Il miliardario indiano Gautam Adani è diventato nella classifica di “Bloomberg” la seconda persona più ricca al mondo dietro solo a Elon Musk. Secondo Forbes, inoltre, l’imprenditore è anche l’uomo più ricco dell’Asia.

Il magnate delle infrastrutture e dell’energia è ora più ricco di Jeff Bezos e Bill Gates con un patrimonio che si aggira intorno ai 152,2 miliardi di dollari.

Chi è Gautam Adani

Gautam Adani ha 60 anni, da giovane ha abbandonato il college per poi fare fortuna grazie a un impero che si occupa di materie prime e porti.

Dopodiché ha acquisito una serie di attività nei settori dei media, dell’energia e dei trasporti , tra cui l’acquisto di una quota di maggioranza dell’aeroporto internazionale di Mumbai nel 2020. Questo ha reso la sua azienda il più grande operatore aeroportuale dell’India.

Nonostante la sua ricchezza, l’imprenditore è sempre riuscito a mantenere un basso profilo. Adani è apparso per la prima volta nella lista di Forbes nel 2008 con un patrimonio stimato di 9,3 miliardi di dollari, da allora è aumentato di 15 volte.

È sopravvissuto a due eventi potenzialmente mortali: uno nel 1997 e un altro nel 2008. Il primo, secondo Times Now, è stato quando è stato rapito e minacciato con una pistola da qualcuno che voleva approfittare della sua ricchezza. Il secondo, stava cenando in un ristorante del Taj Mahal Palace Hotel quando i terroristi hanno assaltato il ristorante in una serie di attacchi a Mumbai.

In occasione del suo 60esimo compleanno avvenuto a giugno, Adani si è impegnato a devolvere in beneficienza ben 7,7 miliardi di dollari. Sua moglie, Priti Adani, è la presidente della fondazione di beneficienza Adani che si concentra sullo sviluppo dei sistemi sanitari e di istruzione nelle regioni rurali dell’India.

Nel 2010 ha dichiarato a Forbes: “Essere un imprenditore è il lavoro dei miei sogni, perché mette alla prova la tenacia di una persona. Non potrei mai prendere ordini da nessuno”. Quell’anno aveva anche detto che sperava di “essere ricordato come qualcuno che ha creato infrastrutture uniche per l’India e ha contribuito alla storia della crescita economica indiana”.