L’incredibile storia di Virginia Sanjust: da celebre volto Rai alle gravi accuse per stalking

Virginia Sanjust di Teulada, storico volto Rai della signorina Buonasera, è stata nuovamente accusata di stalking. Questa volta però a farne le spese parrebbe essere la nonna 91enne.

Non è la prima volta che la figlia d’arte e nipote dei due divi dello spettacolo Franco Interlenghi e Antonella Lualdi, finisce a processo con l’accusa di violazione di domicilio. La precedente relazione infatti avrebbe portato l’ex conduttrice alla ribalta a seguito di numerose denunce a suo nome.

Dallo stalking contro l’ex fidanzato all’estorsione alla nonna. Chi è davvero Virginia Sanjust?

Virginia Sanjust di Teluada nasce il 9 aprile 1977 a Roma da una famiglia dello spettacolo.

Debutta in televisione appena 26enne, nel 2003, quando viene scelta come annunciatrice televisiva di Rai1 insieme a Barbara Matera e proseguirà nel suo ruolo fino all’anno successivo. Nel 2004 infatti diventa inviata speciale del programma Una giornata particolare che la porterà ad ottenere notorietà sulla rete privata.

Nel 2008 però il nome della Sanjust viene accostato ad alcune polemiche riguardanti Silvio Berlusconi. Si pensa infatti che il politico italiano abbia intrattenuto una ‘relazione particolare’ con la conduttrice e nel corso di tale frequentazione si sia offerto di procurarle un incarico pubblico. Nonostante tali accuse però non siano mai state confermate e la stessa vicinanza sia stata smentita dall’ex Presidente del Consiglio, diversi giornali hanno continuato a sostenere che ci fosse ben più di una ‘semplice conoscenza e amicizia di famiglia’. Il procedimento dunque venne archiviato.

Ma nel 2020 si torna a parlare di lei in merito ad una nuova inchiesta legata al suo nome, questa volta con l’accusa ben più grave di stalking ai danni dell’ex fidanzato. Secondo la Procura della repubblica di Roma infatti, Virginia Sanjust avrebbe danneggiato fisicamente e verbalmente l’uomo con molestie, aggressioni e minacce che si sono perpetrate per oltre sei mesi. A seguito di tali accadimenti la donna sarebbe stata posta agli arresti domiciliari in una casa di cura, con un processo in corso riconfigurato dal pm Antonio Verdi con l’accusa di violazione di domicilio e disturbo del sonno dei vicini.

Fino ad oggi. Quando la nonna materna della signorina buonasera – la famosa attrice degli anni ’50 Antonietta de Pascale – si sarebbe vista minacciata dalla nipote a seguito di una richiesta di denaro non concessa. A quel punto la Sanjust sarebbe andata su tutte le furie, iniziando a strappare quadri dalle pareti, rompendo lampade e finestre e causando lo choc dell’intera famiglia. La nonna, sopraffatta da tale episodio, si sarebbe rifugiata in una stanza dell’appartamento e avrebbe chiamato la polizia, la quale dichiara di essersi trovata davanti una ‘casa devastata’.

La Procura di Roma ha chiesto il rinvio al giudizio, fissando l’udienza al 6 marzo 2023.