Chi è Lina Souloukou, nuova CEO della Roma fortemente voluta da Friedkin? Curiosità e biografia

Momento di rinnovamento a livello dirigenziale per la AS Roma. La dirigenza Friedkin sta cercando di costruire un organigramma societario valido, affidabile e di primo livello. Il tutto nell’ottica di garantire la crescita del club e il raggiungimento di una serie di obiettivi specifici. Primo tra tutti la costruzione di un nuovo stadio. La Roma ha scelto pertanto la sua nuova amministratrice delegata e general manager. Si tratta di Lina Souloukou, figura fortemente voluta dal vicepresidente Ryan Friedkin.

L’identikit della Souloukou

La signora Souloukou è un’esperta avvocata di successo, che parla correntemente quattro lingue, ed è una figura di grande rilievo dell’Eca, l’associazione europea dei club. Ha trascorso sette anni nell’Olympiakos come capo dell’ufficio legale, general manager e infine amministratrice delegata. Souloukou lavorava infatti per il club di proprietà del multimilionario armatore ateniese Evangelos Marinakis, che detiene anche il Nottingham Forest. Ha allineato, con il club biancorosso con sede al Pireo, 9 scudetti, di cui 7 consecutivi e 4 Coppe nazionali. Risultati molto incoraggianti che lasciano ben sperare rispetto alla qualità del lavoro svolto dalla Souloukou. La avvocata di origini greche sembrerebbe davvero una figura dal buon curriculum e di cui potersi fidare nel ridare alla Roma la serietà e la credibilità che merita.

I contatti della Souloukou

Lina Souloukou è stata recentemente nominata presidente della giuria chiamata ad assegnare il Golden Player, il premio al miglior giocatore della stagione. Ha avuto un incontro significativo con Rafaela Pimenta, socia di Mino Raiola, del quale ha appena raccolto l’eredità. La nuova amministratrice delegata e general manager della Roma si è subito attivata sul dossier stadio, un’importante questione per la società. La carta bianca ricevuta da Friedkin consentirà a Souloukou di essere operativa nei diversi ambiti societari, dal bilancio ai diritti TV, dal marketing alla commercializzazione del marchio, dal progetto Stadio della Roma ai rapporti con le organizzazioni calcistiche internazionali.

I primi passi della nuova AD

Souloukou ha già iniziato a lavorare, incontrando il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, con il vicepresidente Friedkin. La signora Souloukou ha fatto il suo debutto nella tribuna d’onore dello stadio Olimpico, assistendo alla partita tra la Roma e il Feynoord. La prima all’Olimpico sembrerebbe essere andata bene, con la squadra che ha centrato la qualificazione alle semifinali di Europa League, dopo una prova difficile che si è protratta fino ai calci di rigore. La volontà della dirigenza è ripetere possibilmente i buoni risultati europei dello scorso anno e ottenere sempre più vittorie di prestigio, anche a livello continentale. La nuova amministratrice delegata è già al lavoro e il suo nuovo ruolo alla Roma la vedrà impegnata in sfide nuove: dovrà dimostrare se ne è all’altezza molto presto..