È ormai da tempo che sentiamo parlare dell’eruzione vulcanica avvenuta nell’isola de La Palma. I primi segnali si ebbero il 19 settembre, quando dopo una serie di scosse di terremoto, la lava ha iniziato a fuoriuscire dal cratere del vulcano Cumbre Vieja. Un’enorme colonna di fumo ha invaso l’isola, e i soccorritori furono costretti ad evacuare la zona, sfollando gli abitanti.

Nonostante siano passati diversi giorni, la situazione a La Palma è ancora critica, e permane lo stato di emergenza.

Come si è evoluta la situazione nelle ultime ore? A renderla ancora più drammatica è stato il crollo della parete nord del vulcano nelle prime ore di questo sabato. Il crollo ha fatto sì che si verificasse un’emissione di lava in più direzioni, che ha provocato un’ondata di distruzione.

Oltre alla perdita di una parte di zona industriale, si temono le possibili esplosioni e l’emissione di gas tossici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *