Rapina con ostaggi ad Amsterdam: cosa è accaduto? – VIDEO

Sembrerebbe essersi conclusa positivamente la crisi di ostaggi svoltasi nella giornata di ieri, martedì 22 Febbraio 2022, nella città di Amsterdam.

Un uomo armato di sarebbe introdotto all’interno dell’Apple Store di Leidseplein, una piazza situata nel centro della città, tenendo in ostaggio almeno una persona.

A rendere nota la notizia i diversi siti di informazione olandesi e la polizia locale, soprattutto attraverso l’utilizzo delle piattaforme social, per aggiornare i cittadini in tempo reale sugli sviluppi della vicenda.

Le immagini dell’uomo armato di pistola, con il volto coperto da passamontagna, hanno velocemente fatto il giro del web.

L’intervento della polizia ha avuto inizio con la chiusura immediata della piazza in cui si trovava il negozio.

Un testimone oculare citato dal quotidiano Het Parool ha riferito che intorno alle 18 due uomini sono usciti dallo store e quando hanno visto la polizia uno di loro ha afferrato una persona sotto il braccio e gli ha puntato una pistola alla testa.

Altri testimoni  hanno confermato alla stazione televisiva locale AT5 che sono stati uditi degli spari poco dopo che l’uomo armato è entrato nel negozio.

Secondo quanto viene comunicato dalle agenzie di stampa olandesi la situazione sarebbe stata brillantemente risolta dalle forze di polizia locale e quindi al momento completamente sotto controllo; non sono però ancora stati resi noti tutti i dettagli che hanno contraddistinto l’operazione.

Le prime speculazioni sull’accaduto lasciano però supporre che si sia trattato di un tentativo di rapina finito male più che di un episodio legato al terrorismo.

Uno dei filmati postati sui social media mostra una persona tenuta sotto tiro dietro una delle finestre e al di fuori dell’edificio un gran numero di servizi di emergenza, tra cui la polizia pesantemente armata, lo Special Intervention Service (DSI) e gli artificieri.