charlize theron

Questa sera in prima serata, su Rai tre, “Non succede, ma se succede…”, film del 2019 diretto da Jonathan Levine e con protagonista una formidabile Charlize Theron e Seth Aaron Roger.

Scopriamo insieme trama, cast e curiosità

La commedia offre uno spaccato irriverente della politica americana e vede come protagonisti il Segretario di Stato Charlotte Field (Theron) e un giornalista di New York, Fred Flarsky (Roger).

Negli Stati Uniti del 2019 il Presidente uscente Chambers (Bon Odenkirk) decide di non candidarsi per il secondo mandato e propone alla Field di essere la candidata alla presidenza. Si apre così un varco per la Segretaria di Stato, che da anni sogna di diventare la prima Presidente donna della storia degli Stati Uniti.

Parallelamente, Flarsky, abile giornalista d’inchiesta, si licenzia dal suo editore poiché non in linea con la proposta editoriale: è disperatamente alla ricerca di un lavoro e chiede aiuto al suo migliore amico, Lance (O’Shea Jackson Jr.), il quale lo invita a un evento benefico a cui prende parte anche la Field.

I due, ironia del caso, si conoscono molto bene: Charlotte, prima di entrare in politica, era stata la sua babysitter e la sua prima cotta da adolescente. L’incontro tra i due viene interrotto dalla comparsa di Parker Wembley (Andy Serkis), l’editore che ha acquistato il giornale in cui lavorava Flarsky: i due hanno un alterco e la serata finisce in malo modo.

Charlotte però, rimane colpita dagli articoli scritti da Fred e decide di assumerlo nel suo staff che cura le comunicazioni.

Nasce quindi un rapporto più profondo, che culmina con l’amore. Tuttavia, non è tutto rose e fiori: la Field è in piena corsa per la presidenza e la vicinanza ad un uomo “contro il sistema” e con dei principi ferrei potrebbe pregiudicare l’elezione alla Casa Bianca.

Per questo motivo Charlotte dà a Fred un ultimatum: o ripulisce la sua immagine, oppure la loro relazione deve terminare. Fred non accetta questo compromesso e i due si lasciano.

Poco tempo dopo Charlotte capisce di aver fatto un errore e torna da Fred, presentandolo alla stampa come il suo compagno. Come ogni commedia che si rispetti, il finale non può che essere lieto: lei diventerà la prima donna presidente degli Stati Uniti e Fred diventerà il primo “First Man” della storia.

Una commedia divertente, condita anche di colpi di scena, che ha ricevuto ottime critiche e impressioni sia dalla stampa che dal pubblico.

Appuntamento a stasera!