Warcraft – L’inizio: il film ha un sequel? Cosa sappiamo del secondo capitolo

Stasera in onda, in seconda serata, su Italia uno “Warcraft – L’inizio”, film del 2016 di genere azione/avventura diretto da Duncan Jones, con Travis Fimmel, Paula Patton, Ben Foster, Dominic Cooper, Ben Schnetzer, Toby Kebbell.

È ambientato nell’universo di Warcraft, creato da Blizzard Entertainment, ed è l’adattamento cinematografico di Warcraft: Orcs & Humans, videogioco del 1994 e primo della saga di Warcraft.

La trama

Il regno di Azeroth vive in pace da anni, sotto il governo benevolo dell’umano Re Llane e di sua moglie – sorella del più fido guerriero del re, Lothar – e sotto la protezione del concilio del Kirin Tor e di Medivh, Guardiano del regno e suo mago più potente. Ora, però, Azeroth è pericolosamente minacciato dall’invasione, attraverso un oscuro portale, degli orchi di Draenor, brutali creature nate per combattere e comandate dal crudele sciamano Gul’dan. Tra loro, solo Durotan, amato e rispettato leader del Clan dei Lupi Bianchi, è disposto a mettersi contro il tiranno per porre fine al suo delirio di distruzione. Ad ogni costo. Anche se per farlo dovrà cercare l’alleanza degli uomini.

Curiosità e notizie sulla produzione

Come detto, il film si ispira alle vicende narrate nel videogioco Warcraft di cui Blizzard detiene i diritti. Nel 2006 la Legendary pictures annuncia di aver acquisito i diritti per gli adattamenti cinematografici della serie e che Blizzard Entertainment avrà con un ruolo di consulenza per la stesura degli stessi.

L’uscita del film era fissata per il 2009, poi posticipata nel 2011. Il primo regista indicato, Sam Raimi, si ritirerà dal progetto nel 2012 a causa di troppi impegni lavorativi coincidenti.
La produzione rimane così in stallo fino al 2013, quando viene annunciato un nuovo regista, Duncan Jones, e vengono svelati alcuni membri del cast.

Le riprese sono iniziate ad inizio 2014 e terminate nello stesso anno e l’uscita del film in Italia è avvenuta nel 2016.

Una fase di produzione e distribuzione, dunque, abbastanza complicata, che però non ha scoraggiato gli appassionati: al box office il film ha incassato più di 400 milioni di dollari, diventando il film tratto da un videogame con il più alto incasso di sempre.

Dal canto suo, invece, la critica si è espressa negativamente, attribuendo al film nel complesso valutazione medie o negative.

Ci sarà un sequel?

Se il gioco, ancora oggi, riscuote molto successo tra i gamer, ancora poco si sa su un eventuale sequel.

Il regista Duncan Jones, tra il 2019 e il 2020 ha dichiarato pubblicamente di aver immaginato un possibile sviluppo della trama, nell’ottica di una trilogia.

Tuttavia, vi è forse uno spiraglio: secondo quanto riporta Daniel Ritchman, scrittore per CNBC e influencer, Legendary Pictures sarebbe intenzionata a produrre il nuovo capitolo della saga, al punto che sono già cominciate le trattative con vari registi e attori di primo piano, uno su tutti Chris Pratt.

Tuttavia, è bene ricordarlo, si tratta di voci e supposizioni. Attualmente non c’è nulla di certo, non resterà che attendere ancora un po’.