Medico 32enne stupra una donna durante il parto cesareo: le immagini dell’orrore

Giovanni Quintella Bezerra, 32enne medico anestesista, è stato accusato di aver stuprato una donna in sala parto. Uno dei momenti più belli da ricordare, si è trasformato in un vero incubo per la vittima.

L’ospedale in questione si trova in Brasile a Sao Joao de Meriti, nello stato di Rio de Janeiro. Il medico brasiliano aveva da poco anestetizzato la donna per mettere al mondo il suo bimbo quando ha compiuto l’orribile gesto.

Un video ha ripreso le agghiaccianti immagini in cui Bezzerra ha di nascosto sottoposto la donna alla violenza sessuale.

Le indagini

Mentre i medici stavano eseguendo il taglio cesareo, l’uomo avrebbe approfittato della loro disattenzione per avvicinare alla faccia della paziente il suo membro.

Il presidente Bolsonaro dichiara: “Sono rimasto scioccato nell’apprendere del brutale caso dell’anestetista dell’Hospital da Mulher, a Sao Joao de Meriti, che è stato filmato mentre stuprava una paziente.”

Ha continuato dicendo: “Ho stabilito che ci fosse rigore e velocità nell’indagine sulla gravissima denuncia. Oltre all’indagine della Segreteria di Stato per la Polizia Civile, è in corso un’indagine interna per prendere provvedimenti amministrativi”.

La vittima ha sporto denuncia così come ha fatto l’Hospital da Mulher di Vilar dos Teses. Al momento si sta indagando per verificare che non siano accadute vicende simili.

La condanna

Grazie alle immagini l’uomo ora rischia una pena che va dagli 8 ai 15 anni di reclusione.

“È estremamente deplorevole che la nostra Costituzione non permetta nemmeno al dannato stupratore che ha abusato di una paziente incinta anestetizzata di marcire per sempre in prigione, senza alcun privilegio. I diritti umani sono per la vittima, non per l’aggressore” ha aggiunto il presidente.

Da analizzare sicuramente come abbia fatto l’autore del video a non intervenire poiché le immagini sono ben chiare. Sicuramente le indagini porteranno alla luce eventuali persone coinvolte nel terribile gesto.