Francesco Giorgino, dietro l’addio alla Rai un clamoroso retroscena: tradimento all’orizzonte?

Francesco Giorgino, noto giornalista italiano, lascia dopo 30 lunghi anni di carriera il TG1.

Il CDR del telegiornale ha annunciato così il suo addio: “Care colleghe e cari colleghi, la direttrice Maggioni ci ha comunicato che dal 14 luglio il vicedirettore Francesco Giorgino andrà alla Direzione editoriale per l’offerta informativa. Al collega, che lascia la nostra testata dopo circa 30 anni, gli auguri sinceri di buon lavoro da tutta la redazione e in bocca al lupo per questa nuova esperienza professionale”.

Giorgino recentemente è finito sotto i riflettori per via del suo rifiuto di condurre la rassegna stampa delle 6:30. Chiaro segnale di rottura con la direttrice Monica Maggioni, la quale aveva chiesto a tutti i volti delle 20 di condurre la rassegna a quell’ora.

Ma non è tutto: secondo quanto riportato da Libero il giornalista sarebbe disposto a lasciare non solo il TG1 ma anche la Rai.

“Da qui a breve potremmo rivedere Giorgino, in prima serata, a darci le notizie del giorno, in uno dei notiziari di punta del Biscione” scrive il quotidiano. Nonostante ciò, il diretto interessato dice di non saperne nulla.

Le presunte trattative con Mediaset

Secondo le indiscrezioni, Francesco Giorgino potrebbe passare dalla Rai a Mediaset.

Il giornalista dopo aver affermato: “Non sono autorizzato a parlare da disposizioni interne all’azienda. Anche perché la vicenda è oggetto di valutazione da parte dei miei legali” ha deciso di non rilasciare ulteriori dichiarazioni.

Giuseppe Candela ha scritto su Twitter: “Giorgino verso Mediaset, dopo trent’anni al Tg1 starebbe preparando lo sbarco a Cologno Monzese. Contatti avviati. Lo scrive il quotidiano Libero”.

Secondo quanto riportato da Fanpage, invece, fonti vicine alla redazione della testata di Cologno Monzese parlano di trattative improbabili. L’atmosfera all’interno della redazione è al momento tranquilla e non sembra orientata a una rivoluzione del genere.

Bisogna inoltre ricordare che passaggi simili sono avvenuti in rarissime occasioni come quello di Mimun, Mentana e Sposini.