Secondo una notizia del Daily Star, un gruppo di scienziati che stava monitorando degli squali tigre nei Caraibi ha trovato un antico squalo “dinosauro” che di solito si trova nell’Artico.

Durante le ricerche al largo delle coste del Belize, Devanshi Kasana e la sua squadra si sono imbattuti in un esemplare di squalo della Groenlandia che girava nelle acque calde.

Si tratta di una specie molto rara che normalmente vive nelle gelide acque dell’Artico dove si pensa che si nutra delle carcasse degli orsi polari.

L’insolita scoperta e le sue caratteristiche

Phys.org ha riferito che lo squalo in questione presentava una texture simile a quella di una pietra allungata e liscia, con occhi piccoli di un colore bluastro e il muso smussato.

Kasana ha raccontato: “All’inizio , ero sicuro che fosse qualcos’altro, come uno squalo a sei branchie che sono ben noti dalle acque profonde al largo delle barriere coralline. Sapevo che era qualcosa di insolito e così sapevano anche i pescatori che non avevano mai visto nulla di simile in tutti i loro anni di pesca”.

La domanda da farsi ora è: come ha fatto lo squalo ad allontanarsi per migliaia di miglia dalla sua casa artica? Non sanno ancora dare una risposta a riguardo.

Nel frattempo Kasana ha portato la sua scoperta ad alcuni esperti di squali della Groenlandia, i quali presumono che si tratti di uno squalo della Groenlandia o di un ibrido tra squalo della Groenlandia e lo squalo dormiente del Pacifico.

Questa specie, oltre ad essere rara, vive a lungo raggiungendo anche più di 400 anni. È il vertebrato più longevo del pianeta.

Il loro ambiente naturale ha una natura estrema e per questo motivo gli scienziati non sono mai riusciti ad approfondire gli studi su questo magnifico esemplare.

Sicuramente i cambiamenti climatici non aiutano nemmeno gli abitanti dei mari dove le temperature stanno cambiando e faticano a trovare cibo.