Da molto non si sente parlare del gruppo Da Blitz attivo nella metà degli anni Novanta. Che fine ha fatto il complesso italiano autore della celebre traccia Let Me Be?

Raggiunsero la vetta delle classifiche con singoli come Stay with Me, Movin’ On e Take me Back; il gruppo ormai si è sciolto nel 1998 ma cosa stanno facendo ora gli ex-membri?

Chi sono stati i Da Blitz?

Da Blitz sono stati un gruppo italiano fondato nel 1994 e scioltosi nel 1998. Dopo una pausa, nel 2004 il gruppo si è ripresentato al pubblico con il nome di D.B. Reloaded.

Il fondatore del gruppo è stato Simone Pastore, compositore e arrangiatore: nel 1993 compose la traccia Let Me Be e ne propose una versione cantata da Viviana Presutti. Let Me Be vendette in Italia quarantamila copie. I primi singoli hanno visto la collaborazione di personaggi come Jeffrey Jey e Domenico Capuano.

Nel novembre 1997 Viviana Presutti lascia il gruppo al termine del contratto con la casa discografica Bliss Corporation. L’anno successivo anche Simone Pastore lascia l’etichetta e decide di concludere la laurea in farmacia all’Università di Torino.

Nel 1998 esce l’ultimo singolo dal titolo Love & Devotion con la partecipazione di Sharon May Lynn al poso di Viviana e la collaborazione di Alex T. Dopo l’uscita di questo brano i Da Blitz si ritirano ufficialmente dalla scena musicale.

Cosa fanno ora i membri dei Da Blitz?

Anche dopo la dissoluzione del duo, sia Simone che Viviana hanno continuato a lavorare nella musica, fondando una nuova etichetta dal nome Presstore.

Ad oggi Viviana è editrice e produttrice musicale e continua a pubblicare singoli in collaborazione con diverse etichette. Dal 2002 è insegnante di canto e vocal coach oltre che titolare di INVOICE: un’associazione per liberi professionisti in ambito artistico e musicale.

Anche Simone Pastore è rimasto nel mondo della musica, pubblicando di tanto in tanto nuove tracce. Ha lavorato alla colonna sonora di “La Casa del Sabba” oltre che all’uscita di un remix  del brano dei Bronski Beat “Hit That Perfect Beat” dal nome Retronik. Nel futuro di Pastore c’è una collaborazione con Gianni Paolucci e il regista Dario Germani.