Uno studio americano pubblicato da JAMA Network Open ha dimostrato che l’utilizzo eccessivo di bevande alcoliche causa una morte ogni cinque per gli adulti tra i 20 e i 49 anni.

Ogni stato ha una percentuale differente a riguardo, ma rimane il fatto che il consumo di bevande alcoliche sopra i limiti stabiliti dalla legge è causa diretta di incidenti d’auto, malattie al fegato e altre patologie che possono causare la morte.

L’alcol causa una strage negli USA: lo studio

Il centro per il controllo delle malattie (Center Disease Control – CDC) e il programma di prevenzione alcolismo americano hanno collaborato in uno studio che ha avuto risultati allarmanti. La dottoressa Marissa Esser, direttrice dello studio, ha affermato che una morte su cinque negli Stati Uniti è causata dall’abuso di alcol. Nonostante la percentuale non sia constante in tutti gli stati, i risultati nazionali sono stati questi.

Lo studio ha analizzato il tasso di mortalità di ogni stato dal 2015 al 2019 cercando decessi riconducibili all’utilizzo eccessivo di alcol: la maggior parte di essi erano incidenti d’auto e malattie del fegato. Il tasso di mortalità legato all’alcol è cresciuto in maniera drammatica negli ultimi anni.

Come moderare il consumo di alcol

Lo studio ha portato importanti conclusioni, ma si era già a conoscenza dell’incredibile numero di morti che l’alcol causa ogni anno. La soluzione più semplice che il governo americano, così come quello di ogni paese, dovrebbe adottare è incoraggiare gli adulti a consumare meno bevande alcoliche.

Negli Stati Uniti sono già presenti diverse restrizioni riguardo l’acquisto e il consumo di alcol, ovviamente ogni stato regola la questione in maniera diversa. L’immagine qui riportata mostra come ci siano tanti stati che ancora non hanno alcuna restrizione, mentre quelli che ne proibiscono la vendita sono decisamente pochi. La soluzione non è certamente eliminare definitivamente le bevande alcoliche, ma suggerire e incoraggiare dei comportamenti che possano prevenire una strage.

Il CDC afferma che consumare da zero a due bevande alcoliche per giorno significa bere moderatamente; per le donne invece si va da zero a uno. Tuttavia due terzi degli adulti esaminati bevono di più almeno una volta al mese.

La preoccupazione è che imporre l’astinenza dagli alcolici possa solo provocare un desiderio maggiore e quindi un consumo eccessivo. Il consiglio degli esperti è quindi quello di integrare bevande non alcoliche per poter moderare l’effetto dell’alcol sull’organismo. Il consumo di cibo aiuta anche a rallentare la crescita del tasso alcolico e potrebbe salvare molte persone che decidono di mettersi alla guida dopo una serata fuori.

La speranza è che lo studio possa allarmare le persone e aiutarle a capire che il consumo eccessivo di alcol è un’effettiva causa di decesso, e purtroppo sono tanti gli adulti che ne soffrono le conseguenze.