Chi è Camilla Bianca Mattioli, biondissima 29enne assistente di La Russa? Curiosità e biografia

Ignazio La Russa ha una nuova assistente: Camilla Bianca Mattioli. La 29enne ha attirato l’attenzione grazie ai suoi lunghi capelli biondi, fisico slanciato e stile vistoso.

I media hanno notato la presenza costante di una ragazza bionda al fianco del presidente del Sentato e hanno subito iniziato ad indagare. Di seguito biografia e curiosità di Camilla Bianca Mattioli.

Chi è Camilla Bianca Mattioli?

Camilla Bianca Mattioli è la nuova assistente del presidente del Sentato La Russa e ha da subito incuriosito tutti: la chioma bionda e il corpo tonico hanno attirato attenzioni e interesse.

Camilla è originaria di Finale Emilia, un paesino in provincia di Modena di 15 mila persone. La Mattioli non è l’ultima arrivata nel team di La Russa, ma già lo affianca nelle mansioni e impegni parlamentari da diversi anni.

L’assistente di La Russa ha studiato all’università LUMSA, e ha poi conseguito la laurea magistrale alla LUISS di Roma. Camilla è entrata nello staff dell’esponente di Fratelli d’Italia quando lui era ancora solo Senatore.

Il profilo Instagram della Mattioli conta più di 1300 follower, ma rimane privato. Su Facebook invece non pubblica da molto, quindi le foto più recenti della ragazza si trovano sul primo social. Il pubblico ha notato la presenza Camilla al fianco di La Russa: il completo che la ha resa nota è stato uno rosa shocking con cui è apparsa in un servizio del Tg1.

Camilla Bianca Mattioli: curiosità

Camilla Mattioli è ora nel team di uno degli uomini di Destra più influenti del paese; il suo passato accademico fa pensare che la giovane 29enne condivida le idee politiche del suo capo.

Infatti, come tesi di Laurea Magistrale Camilla ha presentato un elaborato intitolato “Come Berlusconi ha cambiato le campagne elettorali in Italia“. La tesi analizza la crisi del sistema elettorale in Italia, affronta lo scandalo Tangentopoli e l’instabilità della Prima Repubblica, e infine descrive Silvio Berlusconi come imprenditore e politico di successo.

L’era Berlusconi viene quindi affrontata come fenomeno socioculturale e politico. La Mattioli nella sua tesi ha spiegato come il Berlusconismo abbia influenzato il sistema elettorale attraverso una strategia comunicativa basata sulla propaganda televisiva. In aggiunta vengono menzionate le elezioni del 1994, considerate un esempio eclatante di campagna elettorale di successo.

Viene quindi naturale pensare che la devozione di Camilla Mattioli verso la Destra italiana abbia radici profonde, visto che già nutriva ammirazione per il Berlusconi del secolo scorso. Rimane comunque interessante e positiva la presenza di una donna giovane e determinata al fianco di uno degli uomini più importanti del Paese.