Chi è Michael Avenatti, avvocato che ha difeso Stormy Daniels contro Trump? | Per lui una condanna shock

Michael Avenatti è conosciuto da tutti come l’avvocato difensore della pornostar Stormy Daniels nel processo contro Donald Trump. Avenatti è stato condannato a 14 anni di reclusione per aver rubato denaro ai suoi clienti.

Avenatti sta già scontando una pena per altri reati, e questa nuova condanna inizierà una volta finita la precedente.

Chi è Michael Avenatti, ex avvocato di Stormy Daniels?

Michael Avenatti è un ex avvocato americano, ora condannato per frode. Avenatti ha raggiunto la popolarità negli Stati Uniti quando prese la difesa di Stormy Daniels nel processo contro Donald Trump, poi finito a favore dell’ex presidente statunitense.

Avenatti e lo studio legale a cui apparteneva avevano spesso a che fare con celebrità: per tanto, l’avvocato è apparso in numerose occasioni in televisione. Nel 2018 fece causa a Donald Trump in nome della porno star Stormy Daniels, la quale voleva invalidare un accordo di non divulgazione del 2016 che riguardava una presunta tresca avuta con l’ex presidente. L’accordo era stato firmato negli ultimi giorni di campagna elettorale nel 2016, prima che Trump venisse eletto.

Oltre a questo caso, Avenatti ha preso parte a diversi processi che hanno avuto una particolare attenzione mediatica. Nel 2020 venne arrestato dopo aver violato la libertà condizionata che gli era stata imposta in attesa di processo. Avenatti era infatti accusato di aver rubato milioni di dollari dall’azienda Nike Inc.

Avenatti era poi stato giudicato colpevole di estorsione e frode fiscale sia a carico di Nike che di Stormy Daniels stessa. In particolare, l’avvocato aveva minacciato di accusare Nike di corruzione in cambio di un assegno da milioni di dollari.

Una nuova accusa per Avenatti

Michael Avenatti è stato ora condannato nuovamente per frode fiscale e furto. L’avvocato dovrà scontare ulteriori 14 anni in carcere per aver rubato milioni di dollari ai suoi assistiti. In aggiunta, dovrà restituire più di 10 milioni di dollari sia ai suoi ex clienti che all’Internal Revenue Service, l’agenzia delle entrate americana.

Questo significa che, una volta completati i cinque anni di reclusione che Avenatti sta già scontando, dovrà trascorrerne altri 14 in carcere. L’avvocato delle celebrità non ha scampo: ha rubato milioni di dollari, commesso frode ed estorsione, e ora dovrà pagarne le conseguenze.