Chi è Vivian Jenna Wilson? “Una comunista che odia i ricchi”: parola del padre, Elon Musk

Vivian Jenna Wilson è la figlia di Elon Musk, almeno ufficialmente. Di fatto le cose sono più complicate.

Vivian infatti è una giovane ragazza transessuale e, sebbene abbia deciso di cambiare all’anagrafe il suo nome da “Xavier” a Vivian Jenna Wilson,  non è questo che ha generato scalpore tra i fans dell’imprenditore statunitense. Ciò che ha sorpreso infatti non è stata la volontà di cambiare nome quanto invece quella del cognome, prendendo così in maniera ancora più netta le distanze dal padre, dopo aver rivelato nei documenti del tribunale che “non vuole più essere imparentata” con Musk “in alcun modo“.

Inizia così la nuova polemica per uno tra i  personaggi più controversi della Silicon Valley.

Le parole del padre

Il miliardario più ricco degli ultimi anni cerca  di dare una spiegazione ai più liquidando la situazione con “mia figlia è una comunista che odia i ricchi”, questo è quanto si legge nella sua  biografia scritta da Walter Isaacson. Poi aggiunge: “è andata oltre il socialismo per diventare una comunista totale e pensare che chiunque sia ricco è malvagio. La verità è che non vuole passare del tempo con me”. Il libo in realtà si concentra principalmente sulla rapida acquisizione di “X”, la piattaforma più generalmente conosciuta come Twitter, ma in più pagine cerca di far luce sul difficile rapporto con la figlia maggiore Vivian.

Secondo le più recenti fonti la rottura tra l’amministratore delegato di Tesla e Vivian lo ha “addolorato più di ogni altra cosa nella sua vita dopo la morte infantile del suo primogenito Nevada“, morto a sole 10 settimane per la sindrome della morte improvvisa del lattante e recentemente ha twittato “sono assolutamente favorevole ai trans, ma tutti questi pronomi sono un incubo estetico“.  E commenta, in tono dissacrante , “i pronomi fanno schifo“.

Chi è veramente Vivian Jenna Wilson

Jenna è nata nel 2004 insieme al fratello gemello Griffin ed è figlia di Justine Wilson, la prima moglie di Musk, una scrittrice canadese, conosciuta quando erano entrambi studenti alla Queen’s University. Tre anni dopo sono nati i suoi fratelli minori, Kai, Saxon e Damian, tutti attualmente diciassettenni e con loro ha  frequentato la prestigiosa Crossroads K-12 di Santa Monica, tra le scuole più care negli Stati Uniti con una retta annuale che può arrivare anche  a 50.000 dollari.

Nonostante il grande investimento per l’istruzione dei figli, la relazione tra Vivian e Elon Musk non è mai stata la perfetta relazione padre-figlia. Non a caso i giornali rivelano che Vivian ha cercato di nascondere il suo essere donna a suo padre per diversi anni, nonostante già lo avesse confessato alla zia via sms quando aveva 16 anni, chiedendole di mantenere il segreto: “Ho una novità da dirti, ora mi identifico come Jenna, una persona transgender. Ti prego di non condividerlo con mio padre.

Dal canto suo il padre non ha esitato a criticare pubblicamente Vivian e le sue opinioni politiche, sostenendo che lei ritiene che tutte le persone ricche siano malvagie.