Chi è Filomena D’Antini, sorella di Pio (del duo Pio e Amedeo), avvocato e attivista politica?

Filomena D’Antini, originaria di Foggia, 53 anni, esercita la professione di avvocato. È stata designata come la nuova consigliera nazionale di Parità su nomina dei ministri Elvira Calderone (Lavoro) ed Eugenia Roccella.

È nota non solo per essere la sorella di Pio del duo comico di Foggia, ma anche per la sua vasta esperienza nel campo delle pari opportunità, che si estende per ben 14 anni. Le congratulazioni da parte di Adriana Poli Bortone sono giunte prontamente dopo l’annuncio della sua nomina.

Dopo aver ricoperto il ruolo di assessora alle Pari Opportunità nella provincia di Lecce, Filomena D’Antini ha fatto un importante passo avanti a livello nazionale.

Prosegue quindi il suo impegno per promuovere e monitorare l’applicazione dei principi di parità di opportunità e non discriminazione tra uomini e donne, concentrandosi soprattutto sul mondo del lavoro. Questo impegno è stato preceduto da attività significative a livello provinciale come assessore alle Pari Opportunità e consigliera di parità nella provincia di Lecce.

L’attenzione è rivolta in modo particolare alle piccole e medie imprese, agli autonomi e alle partite IVA, considerati elementi cruciali per una crescita economica sostenibile, fondata sull’equità e sul rispetto dei lavoratori e delle lavoratrici.

In un’intervista al Corriere palando della disparita di genere in riferimento agli uomini la D’Antini spiega che dove le discriminazioni coinvolgono anche gli uomini, l’impegno sarà equo e costante. Le azioni discriminatorie spesso colpiscono le donne, specialmente quando non occupano posizioni di leadership e sono soggette a fenomeni come il mobbing e lo stalking sul luogo di lavoro. Si interverrà anche quando riguardano gli uomini, mantenendo un impegno costante e uniforme. Il concetto di complementarietà è fondamentale e guida nell’affrontare le sfide per ottenere risultati migliori

Il rapporto con il fratello Pio (di Pio e Amedeo)

Nella stessa intervista minimizza il rapporto con il fratello, queste le sue parole in merito: “Non l’ho ancora sentito, lo farò con calma in serata. So che ha sospeso le sue attività”.

Alla domanda se ne seguisse la carriera risponde: “Quando posso sì, anche se facciamo parte di due mondi diversi ed è il mio fratello più piccolo di dieci anni. In ogni caso riconosco che sono bravi e, soprattutto, sono due persone molto sane”.