Giorgia Meloni a Caivano: il saluto polemico con il governatore De Luca – VIDEO

La Presidente del Consiglio italiana, Giorgia Meloni, ha recentemente visitato Caivano, una città vicino a Napoli nota per i suoi alti tassi di criminalità e problemi sociali, in particolare nell’area del Parco Verde.

Durante la sua prima visita a Caivano, Meloni ha sottolineato l’impegno del governo nell’affrontare questi problemi e nel rivitalizzare la comunità. Ha annunciato piani per riaprire e ristrutturare il centro sportivo locale, che era caduto in rovina ed era diventato un punto caldo per l’attività criminale. Il centro dovrebbe essere operativo entro la primavera del 2024, trasformandosi in un polo per attività culturali e ricreative.

La visita di Giorgia Meloni non è stata priva di polemiche. Ha dovuto affrontare proteste dovute ai recenti tagli ai sussidi sociali decisi dal suo governo, che hanno avuto un impatto significativo sulle aree più povere come Caivano. Nonostante le minacce ricevute, Meloni ha mantenuto il suo impegno nella lotta contro la criminalità e nel supporto alle comunità vulnerabili.

Il 28 maggio 2024, Giorgia Meloni è tornata a Caivano in occasione dell’inaugurazione del nuovo centro sportivo ex Delphinia, nelle cui rovine la scorsa estate erano state aggredite due bambine di 10 e 12 anni.

Proprio quell’episodio  ” di orrore indicibile della violenza perpetrata dal branco su due bambine innocenti cui è stato strappato tutto”  ha spinto il parroco della chiesa di San Paolo, don Maurizio Patriciello, a rivolgersi alla premier affinché visitasse il Parco Verde, un quartiere popolare di Caivano noto per episodi di spaccio e violenza.

Da questo appello è iniziato il processo per la stesura del cosiddetto decreto Caivano, una legge mirata a contrastare la criminalità giovanile.

Tra le autorità presenti all’inaugurazione del nuovo centro sportivo ex Delphinia c’erano anche il ministro degli Interni Piantedosi, il presidente della Campania Vincenzo De Luca e il sindaco della Città metropolitana Gaetano Manfredi.

Il saluto polemico tra Giorgia Meloni e Vincenzo De Luca

Al suo arrivo, la premier ha salutato il governatore stringendogli la mano e scherzando: “Presidente De Luca, quella str**za della Meloni. Come sta?” De Luca ha risposto: “Benvenuta, bene di salute.” Questo scambio ironico nasce da un episodio di febbraio, quando il governatore aveva insultato la premier dicendo “Lavora tu, str**za” dopo che Meloni aveva commentato che, se De Luca avesse lavorato invece di manifestare a Roma contro il Governo, avrebbe ottenuto più risultati.