Nuovo tentativo per il transatlantico britannico più famoso del mondo? Il Titanic ci riprova con una copia esatta della nave da crociera protagonista della tragedia del 1912. Le persone che morirono dopo la collisione con un iceberg nell’Oceano Atlantico settentrionale furono oltre 1500.

La nuova “versione”, ribattezzata con il nome di Titanic II compirà la stessa rotta della sua predecessora. Ad annunciarlo è la Blue Star Line, società fondata dal miliardario australiano e magnate Clive Palmer, proprietaria della nave.

Il progetto di costruzione ha visto diverse proposte: la prima nel 2000, abbandonata poi nel 2006; la seconda invece è stata annunciata nel 2012. La questione però si fece più concreta solamente nel 2018, quando il magnate australiano Palmer ha rilanciato il progetto, fornendo anche un luogo e una data per il possibile varo della nave: Dubai 2022. La nave dovrebbe poi partire verso Southampton, da dove poi seguirà la rotta del Titanic originale, con direzione New York.

La data del viaggio inaugurale, originariamente era stata impostata per il 2016, ma è stata poi posticipata al 2022. La Queensland Nickel – società di raffinazione del nichel appartenente a Palmer – andò tuttavia in bancarotta e Palmer si trovò a fronteggiare il congelamento dei beni personali per recuperare i soldi dovuti ai dipendenti e ai creditori della società. Gli amministratori della società hanno affermato che erano stati spesi quasi 6 milioni di dollari per pagare lo sviluppo e la commercializzazione del Titanic II.

La nave è ora in fase di costruzione e tra i curiosi cresce l’attesa. Che aspetto avrà il nuovo transatlantico che farà il giro del mondo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *