Si dice che l’arte e la bellezza non abbiano prezzo: affermazione discutibile, se l’ultimo quadro di Frida Khalo è stato battuto all’asta per quasi 35 milioni di dollari.

L’opera, intitolata “Diego y yo”, vede raffigurata la pittrice al centro e il viso del marito incorniciato in un medaglione dipinto in mezzo alla fronte della Khalo.

È stato acquistato dall’imprenditore argentino, nonché fondatore del museo di arte latinoamericana di Buenos Aires, Eduardo Costantini, per ben 34.9 milioni di dollari.

Il quadro è stato messo all’asta da Sotheby’s a New York, battendo in contemporanea due record mondiali: quello per il quadro più costoso dell’artista e quello per l’opera di un artista latino-americano.

Fino all’aquisto di qualche giorno fa, infatti, il titolo di “opera di costosa di Frida Khalo” era detenuto dal quadro “Due nudi nel bosco”, battuto all’asta per circa 8 milioni di dollari, nel 2016.

L’altro record, invece, apparteneva proprio ad un’opera del marito della pittrice, Diego Rivera, intitolato “I rivali”.

“Diego y yo”: il quadro del momento

Il quadro che ha fatto impazzire gli appassionati di arte di New York e non solo, è un dipinto ad olio datato circa 5 anni prima della morte della Khalo, quindi realizzato intorno al 1949.

L’opera è un autoritratto di Frida Khalo, perfettamente in linea con il suo stile, un richiamo a quella inquietante, quasi morbosa intimità, che caratterizzò la storia d’amore tra la pittrice e il muralista.

Il volto di Rivera, incastonato in una sorta di medaglione, troneggia sulla fronte della donna, come fosse un terzo occhio. Dagli altri due occhi, quelli veri, sgorgano lacrime,

L’emozione che i ritratti della Khalo provocano, non è certo un mistero: non a caso è stata definita come una delle pittrici più influenti dell’interno Novecento. 

Nonostante le piccole dimensioni – 30 cm per 22,4 cm – “Diego y yo” ha conquistato i cuori dei presenti: come ha però precisato la casa d’aste, nei 35 milioni milioni di dollari, sono compresi 4 milioni di tasse.