Sembra proprio che quest’anno avremo davvero un “Bianco Natale”: cade la neve in tutta Italia e lo spettacolo fa tendenza su Twitter.

Potremmo affermare che il mondo si divida in due: non buoni e cattivi, alti e bassi, amanti del caffè o del tè ma, piuttosto, chi ama la neve e chi la odia.

Da un lato abbiamo tutti quelli che con crescente emozione attendono ogni anno lo spettacolo di un Natale imbiancato, come nei film.

Dall’altro i più razionali, che considerano la neve solo una grande seccatura: problemi di circolazione, freddo costante e quella terribile sensazione di gelida umidità sui vestiti.

Su Twitter è in tendenza l’hashtag #stanevicando, tra tweet di immagini che immortalano le città italiane in un bianco e religioso silenzio e commenti di chi si lamenta perché la propria di città non è stata benedetta dai cristalli.

Neve in Italia: quali sono le città più bianche del Paese?

Stando al bollettino meteo, le città più innevate di oggi, 8 dicembre, sono: San Candido, Andalo, Aprica, Forni di sopra, Folgaria e Sestola.

Abbondanti nevicate sono state registrate anche ad Aremogna (Abruzzo), Artesina (Piemonte), Badia (Trentino Alto Adige), Cortina d’Ampezzo (Veneto) e Breuil-Cervinia (Valle d’Aosta).
Il giorno dell’Immacolata divide l’Italia in due: al Nord grandi nevicate, temporali e burrasche di vento nel Centro-Sud.
Il manto bianco raggiunge il settore padano, ricoprendo le strade delle città collocate nella zona centro-occidentale: si arriva ai 5-15 centimetri anche nel Piacentino, in Emilia.
Per la giornata di domani, la situazione rimarrà più o meno la medesima in Lombardia e in Triveneto, mentre si prevede un arresto delle precipitazioni in basso Veneto e Friuli.
Nel Nord del Paese le temperature registreranno un innalzamento, mentre si abbasseranno nel Centro Sud, con rovesci e temporali intermittenti.