Marlene Engelhorn, 29 anni, è una giovane ragazza che da poco si sta facendo conoscere in tutto il mondo per via della sua storia.

La giovane, infatti, avrebbe dovuto ricevere in eredità l’incredibile somma di ben 4 miliardi di euro. La sua risposta? “No grazie”. Marlene ha accettato di ricevere solo il 10% di quella cifra.

Chi è Marlene Engelhorn

Marlene studia a Vienna ed è ereditiera della Basf, colosso della chimica che fattura circa 80 mila miliardi l’anno.

L’azienda è nota nel settore grazie anche per aver brevettato invenzioni come il colorante indaco oppure la tecnologia per i nastri magnetici.

Secondo quanto riportato da Forbes, la nonna di Marlene occupa la posizione numero 687 nella classifica delle persone più ricche al mondo.

Nonostante abbia 29 anni, la ragazza studia ancora anche grazie alla possibilità economica di cui dispone la sua famiglia.

I motivi dietro il rifiuto

La giovane ha spiegato: “Questa non è una questione di volontà ma di correttezza. Non ho fatto nulla per ricevere questa eredità. Questa è pura fortuna alla lotteria delle nascite e pura coincidenza. Non dovrebbe essere una mia decisione cosa fare con i soldi della mia famiglia, per i quali non ho lavorato”.

Ha anche confidato: “Non saprei cosa farmene di tutti quei soldi”. Il rifiuto da parte di Marlene, dunque è legato a suoi principi etici e a un senso “di colpa”.

Si sente una privilegiata e da tempo combatte contro le diseguaglianze sociali. Ha fondato il movimento AG Steuersrechtigkeit anche conosciuto come “Taxmenow“.

Il movimento riunisce eredi di tutto il mondo chiedendo un aumento delle tasse sui grandi patrimoni come i loro.

“Essendo una persona che ha goduto dei benefici della ricchezza per tutta la vita, so quanto sia distorta la nostra economia. Non posso continuare a stare seduta ad aspettare che qualcuno, da qualche parte, faccia qualcosa” ha concluso la ragazza.