Il 25 settembre sarà il giorno in cui gli italiani e le italiane potranno recarsi alle urne per dare il proprio voto in occasione delle elezioni politiche del Bel Paese. Il centrodestra, ad oggi, sembra essere il candidato principale alla vittoria e Fratelli D’Italia, partito capitanato da Giorgia Meloni, è in testa ai sondaggi.

Ma forse non tutti sanno chi è Andrea Giambruno, il compagno (in tutti i sensi) di Giorgia Meloni.

Chi è Andrea Giambruno?

Andrea Giambruno oltre che ad essere il compagno di Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d’Italia è un giornalista ed autore di programmi televisivi. Ma andiamo con ordine.

Giambruno nasce a Milano nel 1981, frequenta il liceo scientifico e si laurea in Filosofia. Terminati gli studi si dedica alla carriera del giornalismo televisivo.

Durante questa nuova tappa della sua vita si regala diverse soddisfazioni, ha lavorato infatti per programmi televisivi come: Matrix, Mattino 5, Stasera Italia, Tgcom 24 ed è stato anche conduttore di Studio Aperto, il telegiornale di Italia 1.

Come si sono conosciuti Andrea Giambruno e Giorgia Meloni?

Andrea è stato autore anche del programma Quinta Colonna, dove è avvenuto il primo incontro con Giorgia Meloni. Ecco le sue parole riguardo al quel momento, rilasciate al settimanale Chi: “Lei arriva trafelata e fa alla sua assistente Giovanna ‘Non ho mangiato, ho una fame che svengo’. E Giovanna ‘Ma qui c’è solo una banana’, lei risponde ‘E dammi sta banana’. In una ripresa pubblicitaria se la divora, ma alla ripresa è ancora lì con la banana in mano. Io mi precipito e gliela strappo di mano anche con una certa foga, ci manca la Meloni in diretta con una banana. Non so dire, i nostro occhi si incrociano in modo strano, è stato un attimo

Dopo quell’incontro hanno avuto altri appuntamenti ed hanno iniziato a fare coppia fissa e nel 2016 hanno avuto una figlia di nome Ginevra.

Il “compagno” Giambruno

Durante una puntata de Il Testimone, programma televisivo di Pif, del 2018 la Meloni ha affermato: “Il mio compagno é di sinistra, anche se adesso penso che voterà per me alle prossime elezioni. Discutiamo sui gay, sui temi etici, sulla legalizzazione delle droghe leggere. Non la pensiamo nella stessa maniera”.

Insomma, la buona dialettica nei dibattiti politici di Giorgia potrebbe essere che l’abbia affinata direttamente a casa sua, insieme al suo “compagno” Andrea Giambruno.