Stasera appuntamento su Rai 1, alle ore 21:25, con il film italo-tedesco “La mia bella famiglia italiana” diretto dal regista Olaf Kreinsen.

La durata è di 1 ora e 36 minuti, l’anno di uscita è il 2013 e il genere è drammatico.

Ora vediamo insieme di che cosa parla il film, il cast e qualche curiosità in più.

La trama del film “La mia bella famiglia italiana”

Paolo Sanseviero è un ingegnere italiano che vive in Germania ormai da vent’anni con la moglie tedesca Martina. Nonostante stiano insieme da tanto tempo, i due stanno affrontando un periodo di crisi.

Un giorno, inaspettatamente, Totò, il fratello di Paolo, lo chiama pregandolo di tornare in Puglia perché la madre Angelina sta morendo.

L’ingegnere aveva lasciato l’Italia proprio a causa della madre, la quale lo aveva spinto a trasferirsi in Germania a seguito della morte del padre in un incidente dalle cause sconosciute. Per Paolo, la scomparsa del padre continua a rappresentare un incubo ricorrente.

Nonostante ciò, l’uomo decide di tornare nella sua terra d’origine accompagnato dalla moglie Martina. Arrivato in Puglia, tuttavia, scopre che in realtà sua madre sta benissimo.

Il fratello minore, infatti, ha usato questo stratagemma apposta per farlo tornare dalla famiglia e aiutarli nella loro difficile situazione economica.

Sebbene inizialmente Paolo la prenda malissimo, inizierà a stare meglio quando riprenderà poco a poco contatto con la sua terra natale. Qui riscoprirà i legami familiari mancati da tempo e conoscerà Gina, una ragazza che nasconde un segreto legato a lui.

Il cast

Tra gli attori del cast troviamo Alessandro Preziosi (Paolo Sanseviero), Tanja Wedhorn (Martina), Peppino Mazzotta (Totò), Nunzia Schiano (Angelina), Michele De Virgilio (Santo Pitagora), Chiara Paoli (Maria), Patrick Molleken (Florian Sanseviero), Elmar Gehlen (Schumy), Nicola Rignanese (Vito Quaglietta), Karin Proia (Gina Ranieri), Franco Paltera (zio Fefè) e Umberto Sardella (Sacerdote).

Curiosità sul film

  • Il film è stato girato in Puglia tra Polignano a Mare, Crispiano e Gagliano del Capo.
  • Non si hanno informazioni riguardanti gli incassi perché si tratta di un film tv.
  • La pellicola è stata prodotta da Rai Fiction, ZDF, Rowboat e Beta Film.