Benvenuti al sud, dove è stato girato? Come si chiamano il paese e la piazza della location?

Stasera va in onda su Canale 5, alle ore 21:21, la commedia italiana “Benvenuti al Sud” diretta dal regista Luca Miniero.

La durata è di 1 ora e 45 minuti e l’anno di uscita è il 2010. Si tratta del remake del film francese del 2008 “Giù al Nord” di Dany Boon. Il film è stato dedicato alla memoria di Angelo Vassallo, sindaco del comune di Pollica assassinato dalla criminalità organizzata nel 2010.

Ora vediamo insieme la location del film e come si chiamano il paese e la piazza in cui è stato girato.

La location di “Benvenuti al Sud”

Le riprese del film sono durate in tutto circa dieci settimane e si sono concentrate principalmente nel comune di Castellabate, in provincia di Salerno.

Si sono concentrati in particolar modo nel suo borgo medievale. Innanzitutto c’è piazza 10 ottobre 1123 la stessa che nel film ospita l’ufficio postale dove lavorano Alberto e Mattia o dove si ritrovano durante le pause. In realtà, al posto di un ufficio c’è un bar.

La casa di Mattia, mostrata durante il primo giorno di lavoro di Alberto, si affaccia sempre sulla stessa piazza. L’appartamento in cui andrà a vivere Alberto, invece, è Palazzo Perrotti, storica residenza dei Baroni Perrotti.

Nelle vicinanze del palazzo c’è via Veliventi, un vicolo molto stretto dove c’è la scena dell’inseguimento a seguito di un equivoco.

Tra le altre scene, viene immortalato anche il Belvedere di San Costabile, una splendida terrazza affacciata sul Tirreno dove Alberto, Maria e Mattia assistono all’esibizione della banda comunale.

Nel finale si trovano invece sul lungomare della piccola frazione di Santa Maria mentre sempre sul lungomare di Castellabate è presente nel film anche la frazione di San Marco. Inoltre, compare spesso Torre Perrotti, conosciuta come Torre della Pagliarola.

Al di fuori di Castellabate, oltre a Roma e Milano, tra le altre località del film, troviamo anche la base militare di Persano e la stazione di Capranica-Sutri.