Come ogni anno nella giornata di oggi, martedì 22 aprile 2022, si celebra la Giornata mondiale della terra o Earth Day, l’anniversario della nascita del più grande movimento ambientalista.

Storia

La sua istituzione si deve a John McConnell, un attivista per la pace attento all’ecologia.

Nell’ottobre del 1969, durante la Conferenza dell’UNESCO a San Francisco, McConnell propose una giornata per celebrare la vita e la bellezza della Terra e per promuovere la pace.

Una ricorrenza che serva da monito all’umanità affinché si impegni per preservare il pianeta.

L’idea si concretizzò un anno più tardi, nel 1970 con un incontro avvenuto negli Stati Uniti, dove si istituì a livello istituzionale la Giornata della Terra, la più grande iniziativa al mondo dedicata all’ambiente.

Si celebra in 193 Paesi, coinvolgendo più di 1 miliardo di persone.

L’organizzazione sceglie per ogni edizione un tema e lo slogan, quello scelto per il 2022 è “Investire nel nostro Pianeta”.

L’Earth Day di quest’anno ci ricorda che la finanza privata è probabilmente il più grande acceleratore dei cambiamenti di cui abbiamo bisogno.

Il messaggio che si vuole trasmettere è uno: salvare il pianeta è un’azione che conviene anche da un punto di vista economico.

L’organizzatore della Giornata mondiale della Terra 2022 ha chiamato a raccolta: “imprese, governi e cittadini, tutti responsabilizzati e tutti responsabili per creare una partnership per il pianeta”.

Iniziative per celebrare

Wwf e P&G annunciano la realizzazione di 24 nuove Aule natura nel 2022, per un totale di 36 aree verdi nelle scuole, dove 15.260 studenti potranno fare lezione all’aperto e toccare con mano la biodiversità dei loro territori.
Tutte le testate giornalistiche radio e tv saranno impegnate a raccontare le manifestazioni e gli eventi legati alla giornata e proporranno approfondimenti a tema ambientale.