Travis Barker, 46enne e batterista dei Blink 182, è stato trasferito d’urgenza in ospedale a Los Angeles. Secondo quanto riportato da Tmz, l’artista sarebbe stato accompagnato in una clinica dalla moglie Kourtney Kardashian.

A seguito delle visite, hanno deciso che sarebbe stato più opportuno trasferirlo allo studio medico Cedars – Sinai. Durante tutto il tragitto la moglie gli è stata affianco.

Non si è ancora a conoscenza del motivo del ricovero o di quanto siano gravi le sue condizioni. A peggiorare la preoccupazione dei fans un post sull’account Twitter del batterista: “Dio salvami”. Tuttavia, non si è certi se si riferisse alla sua condizione di salute oppure all’omonimo brano di Machine Gun Kelly che a sua volta ha tratto la canzone dall’album dei Blink 182.

Le parole più preoccupanti sono arrivate dalla figlia di Travis, Alabama. Sui social la ragazza ha scritto: “Per favore, mandateci le vostre preghiere” senza specificare cos’abbia il padre.

Per chi non lo sapesse, non è la prima volta che il batterista viene ospedalizzato.

I problemi di salute in passato

Il famoso membro dei Blink 182 era già stato ricoverato anni fa per via di un coagulo di sangue alle braccia. Anni dopo quel problema ha dovuto far fronte a un’infezione da stafilococco.

Nel 2008 un tragico evento segnerà a vita il musicista: viene coinvolto in un grave incidente aereo. A causa dell’impatto sono morte 7 persone mentre Travis, come per miracolo, si è salvato. A seguito dell’incidente ha riportato ustioni di terzo grado su tutto il corpo.

Se per lui la musica è la sua fortuna più grande, non si può dire lo stesso per la salute a causa di questa serie di eventi che l’hanno colpito nel corso degli anni.

Da poco Kourtney e Travis sono diventati marito e moglie celebrando le nozze in Italia, a Portofino. I festeggiamenti sono stati in grande e sono durati per più giorni.

Non ci resta che mandargli i nostri più sinceri auguri di buona guarigione.