Altroconsumo ha stilato una lista per sapere quali sono i supermercati più economici e convenienti in Italia. Con l’aumento dei prezzi, è utile sapere dove è meglio andare a fare la spesa.

L’elenco include 10 marche di supermercati che, secondo loro, sono i più accessibili. Altroconsumo si è focalizzato principalmente sulla città di Brescia per poi confrontare i prodotti di marca in tutte le sedi dei 10 supermercati.

Nella stessa indagine, hanno stilato anche la classifica della spesa più conveniente ma con i prodotti più economici. Quindi quelli che si trovano al prezzo più basso sullo scaffale.

Ovviamente, le prime otto posizioni vanno ai discount. “Anche se con una certa variabilità, questo ci dice che non in tutti i discount si risparmia allo stesso modo”, afferma l’associazione.

Come si è svolta l’inchiesta

L’indagine dei supermercati è stata svolta tra il 19 aprile e il 28 maggio 2021 con il recupero dei prezzi dei prodotti appartenenti a ben 125 categorie diverse.

Altroconsumo ha scritto:” Per i calcoli di queste classifiche abbiamo considerato iper e super presenti in almeno 5 regioni, di cui abbiamo visitato almeno 9 punti vendita.”

Per quanto riguarda i discount hanno fatto sapere che:” sono stati selezionati in base alla loro presenza sull’intero territorio nazionale”.

I rilevatori per la buona riuscita dell’indagine non hanno avvisato i punti vendita. Sono riusciti a registrare 1,6 milioni di prezzi in 10 città diverse. Il totale dei negozi è di 1.148 tra cui 230 iper, 599 super e 319 discount.

Le 125 categorie di prodotti presi in considerazione, sono quelle più acquistate secondo l’Istat.

Ma ora scopriamo insieme la classifica dei 10 supermercati più economici. La lista va in ordine di convenienza.

La classifica

  1. Aldi
  2. Eurospin
  3. Prix Discount
  4. Lidl
  5. In’s Mercato
  6. MD
  7. Penny Market
  8. D-Più Discount
  9. Esselunga Superstore
  10. Todis

L’aumento dei prezzi

Tramite un post su Twitter pubblicato il 24 giugno 2022, l’associazione ha dato maggiori informazioni riguardo una sua ultima indagine. Tenendo in considerazione i prezzi di 10 prodotti alimentari:

  • Oggi paghiamo in media il 20% in più di un anno fa, ma gli aumenti nell’ultimo mese si sono praticamente fermati.
  • Rispetto a prima della guerra in Ucraina, rincari fino al 70%.