Chi è Carlotta Rossignoli, influencer laureata con 11 mesi d’anticipo? | Le accuse dei compagni di corso

Carlotta Rossignoli, influencer di 23 anni, si è laureata lo scorso 26 ottobre in Medicina e Chirurgia all’Università Vita-Salute San Raffaele con 11 mesi d’anticipo, ottenendo il massimo dei voti.

Gli ex-compagni di corso hanno scritto una lettera di protesta all’università chiedendo come sia stato possibile e perché non si sia rispettato il regolamento: ecco le accuse.

Chi è Carlotta Rossignoli?

Carlotta Rossignoli è stata definita studentessa dei record e ha ricevuto il riconoscimento di Alfiere del Lavoro dal Presidente della Repubblica. Carlotta proviene da una famiglia benestante, è figlia unica e ha sempre affermato di essere sostenuta a pieno dai genitori.

La dottoressa ha terminato il liceo con un anno d’anticipo, si è poi iscritta alla facoltà di Medicina all’università San Raffaele dove si è laureata con 110 e lode lo scorso 26 ottobre. La ragazza dichiara di avere una tabella di marcia ben organizzata e di non concedersi alcuna distrazione: così sarebbe riuscita a bruciare le tappe e laurearsi con 11 mesi d’anticipo. Nel tempo libero Carlotta fa la modella, lavora in un programma sportivo e fa l’influencer.

Carlotta è stata da molti considerata un esempio di costanza e dedizione. Non ha alcuna relazione sentimentale e si dedica completamente allo studio. Dopo aver ricevuto il riconoscimento di Mattarella Carlotta ha dichiarato di essersi sentita responsabile per il futuro del Paese.

La protesta degli ex-compagni di corso

Carlotta Rossignoli è riuscita e laurearsi in Medicina con 11 mesi d’anticipo svolgendo al quinto anni esami del sesto, accelerando il tirocinio e completando la tesi di laurea in pochissimi mesi.

Gli ex-compagni di corso hanno scritto una lettera di protesta al rettorato dell’Università. Gli studenti si sono chiesti perché si stato concesso a Carlotta di infrangere il regolamento svolgendo esami anticipatamente e riducendo il tempo di scrittura della tesi. I futuri medici hanno accusato l’Università di non aver mai permesso a nessuno di assistere agli esami di Carlotta e di averla privilegiata. Tutti avrebbero voluto avere le stesse agevolazioni di Carlotta: il fatto che siano state fatte eccezioni solo per lei ha indignato il corpo studentesco.

Alcuni studenti hanno parlato di bluff, accusando Carlotta di non aver completato in maniera adeguata tutti i requisiti per la Laurea. Ancora non si è aperta alcuna indagine, né tantomeno si è messo in dubbio l’autenticità della laurea della ragazza. Resta da vedere quale sarà la risposta del rettorato.